Il “gioco dei 17″ per insegnare la disabilità a scuola

Il “gioco dei 17″ per insegnare la disabilità a scuola

17 ott 15

Come spiegare la disabilità ai bambini? La risposta di un’azienda francese è Hand17Familles. Un gioco di carte che attraverso “17 famiglie”, ciascuna con il nome di un handicap, si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei più piccoli attorno a questo tema. Per ogni gruppo di disabilità – asma, autismo, cecità, depressione, diabete, disabilità intellettiva, dislessia, disprassia, handicap motorio, inabilità temporanea, iperattività, mal di schiena, problemi ossessivi compulsivi, sordità, trauma cranico, trisomia – sono, infatti, previste 6 tipi di carte differenti:

1) DEFINIZIONE, presenta la famiglia
2) ESEMPIO, mostra in concreto la natura dell’handicap
3) DIFFICOLTÀ, descrive alcuni dei problemi che si possono presentare nella vita delle persone che ne soffrono
4) AIUTO, spiega come si può andare incontro alle esigenze di questi pazienti
5) CONSIGLIO, insegna come relazionarsi a chi soffre di questa o quella patologia
6) SUPER POTERE, mette in luce le abilità e le qualità di chi ha una specifica disabilità
Dalla grafica semplice e accattivante, è adatto per essere usato sia durante le attività scolastiche che a casa.

17 ott 15

Come spiegare la disabilità ai bambini? La risposta di un’azienda francese è Hand17Familles. Un gioco di carte che attraverso “17 famiglie”, ciascuna con il nome di un handicap, si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza dei più piccoli attorno a questo tema. Per ogni gruppo di disabilità – asma, autismo, cecità, depressione, diabete, disabilità intellettiva, dislessia, disprassia, handicap motorio, inabilità temporanea, iperattività, mal di schiena, problemi ossessivi compulsivi, sordità, trauma cranico, trisomia – sono, infatti, previste 6 tipi di carte differenti:

1) DEFINIZIONE, presenta la famiglia
2) ESEMPIO, mostra in concreto la natura dell’handicap
3) DIFFICOLTÀ, descrive alcuni dei problemi che si possono presentare nella vita delle persone che ne soffrono
4) AIUTO, spiega come si può andare incontro alle esigenze di questi pazienti
5) CONSIGLIO, insegna come relazionarsi a chi soffre di questa o quella patologia
6) SUPER POTERE, mette in luce le abilità e le qualità di chi ha una specifica disabilità
Dalla grafica semplice e accattivante, è adatto per essere usato sia durante le attività scolastiche che a casa.

foto dell\

Fonte: West info


commenti

Scrivi un commento

non ci sono commenti


Post simili
Post simili